Cocktail White Russian - Cocktails - Ingredienti del White Russian- Preparazione del White Russian- Storia del Cocktail White Russian - Lista cocktails internazionali - iba - aibes - elenco cocktails - come preparare Cocktail White Russian cocktail  Vodka  Liquore al caffe Kahlua  Crema di latte o panna liquida 

Torna indietro e mantieni la selezione
 

COCKTAIL: WHITE RUSSIAN
 


Categoria : PRE DINNER ( DA SERVIRE COME APERITIVO )

INGREDIENTI PRINCIPALI , PERCENTUALI E DISPONIBILITA'

OK Significa che HAI questo ingrediente - NO significa che NON hai questo ingrediente - Torna alla pagina degli ingredienti

VODKA (NO)   LIQUORE AL CAFFE KAHLUA (NO)   CREMA DI LATTE O PANNA LIQUIDA (NO)  

 

ALTRE INFORMAZIONI SUL COCKTAIL WHITE RUSSIAN

Bicchiere

Old Fashioned o Tumbler Basso

Ingredienti secondari

Ghiaccio

Gradazione

alcolico

Decorazioni

Nessuno

Internazionale

si

 

PREPARAZIONE DEL COCKTAIL WHITE RUSSIAN

È preferibile usare la Kahlua o in mancanza di essa il Borghetti (suo corrispettivo italiano) che tuttavia è meno indicato in quanto più amaro. Si versa vodka e liquore nello shaker e si agita bene per 10 secondi, dopodiché si versa senza aspettare nel bicchiere (tipo Old Fashioned) con del ghiaccio.

Successivamente si versa la panna liquida dal dorso di un cucchiaio direttamente sul bicchiere.

Non va aggiunta nessuna decorazione.

[Fonte Wikipedia]


STORIA DEL COCKTAIL WHITE RUSSIAN

Il White Russian è un cocktail a base di vodka variante del Black Russian. Nonostante la gradazione alcolica non trascurabile (intorno ai 20 gradi in genere), presenta un gusto molto delicato e dolce, tanto da poter essere servito come "dessert".

Il nome tradotto vuol dire Russo bianco, si riferisce sia al colore bianco del drink e alla presenza della tipica Vodka russa sia, giocando sul significato delle parole, allo schieramento dei Bianchi (anti-bolscevichi) nella guerra civile russa.

Nasce dalle mani di Gustave Tops, barman dell'hotel Metropole di Bruxelles alla fine degli anni '40 come cocktail per l'ambasciatore americano in Lussemburgo Pearl Mesta[1].

È il drink preferito del protagonista del film Il grande Lebowski, che lo prepara mescolando crema di latte, liquore al caffè e vodka ben freddi e con una mescolatura blanda.

[Fonte Wikipedia]


APPROFONDIMENTO SUGLI INGREDIENTI DEL COCKTAIL WHITE RUSSIAN

Vodka

La vodka (in polacco Wódka o in russo ?????) è un distillato forte, chiaro, tipicamente incolore prodotto dalla distillazione di frumento fermentato, e talvolta anche dalle bucce di patate. Da segnalare per le sue proprietà organolettiche è la vodka distillata dalle carrube, tipica della Russia del sud. Bevanda Nazionale della Polonia e Russia
Un bicchiere di Vodka

Tralasciando i sapori tipici di questa bevanda, la vodka è composta principalmente da acqua e alcool (etanolo) presente tra il 37,5 e il 60 percento in volume. Nella classica Vodka Russa, il tasso di alcool presente deve essere vicino al 40 percento, numero attribuito dal famoso chimico russo Dmitri Mendeleev. La vodka viene utilizzata, di frequente, come base di molti cocktail popolari come il Bloody Mary, il Bullshot e il Vodka Martini (chiamato anche Vodkamartini o Vodkatini).


Liquore al caffe Kahlua

Kahlua è la parola araba per indicare il caffè. Versatile e un po’ misterioso, ha il fascino esotico della terra da cui proviene, il Messico, e la modernità del paese in cui si è consacrato come il leader fra i liquori dolci, gli Stati Uniti.

La sua enorme popolarità viene dalla felice combinazione tra l’eccellenza del gusto e la facilità di utilizzo. L’ingrediente principale è quindi purissimo caffè, miscelato con finissimo alcool.

È morbido, ben bilanciato ed aromatizzato alla vaniglia, di intenso colore scuro e dal netto e marcato profumo di caffè, è capace di mescolarsi con tutto, senza mai rinunciare alla sua personalità.


Può essere bevuto liscio, "on the rocks", o in moltissimi cocktail diventati popolarissimi come il Black Russian o "l’incendiario" B52.

Ottimo anche se versato sul gelato o sulla panna, nei frappè e nei dolci.

[Fonte Internet]


Crema di latte o panna liquida

La crema di latte è anche detta panna liquida. Il nome è dovuto un po' alla sua consistenza e un po' alla sua derivazione: è la parte grassa del latte e la si otteneva lasciando quest'ultimo a riposare per mezza giornata (adesso è più frequente frullare il latte per velocizzare ed ottimizzare il lavoro).



 
 

 

Digicocktails vi consiglia di visitare:

Marco Ciofalo

 


Digicocktails.com non risponde di eventuali errori od omissioni e non si assume alcuna responsabilità su quanto in esso contenuto o di qualsiasi conseguenza, diretta o indiretta, derivante dall'uso dei dati contenuti in queste pagine.

Digicocktails.com è un marchio registrato di proprietà di Marco Ciofalo, tutti i diritti all'uso sono riservati. Il marchio può essere utilizzato solamente per creare un link al sito www.Digicocktails.com Per qualsiasi altro uso del marchio è necessaria un'autorizzazione scritta. L'intero contenuto di questo sito Web è tutelato da diritti d'autore.

Digicocktails.com di Marco Ciofalo :: P.Iva 05712080489