Cocktail Alaska - Cocktails - Ingredienti del Alaska- Preparazione del Alaska- Storia del Cocktail Alaska - Lista cocktails internazionali - iba - aibes - elenco cocktails - come preparare Cocktail Alaska cocktail  Gin  Chartreuse Gialla 

Torna indietro e mantieni la selezione
 


COCKTAIL: ALASKA
 


Categoria : LONG DRINK ( VI APPARTENGONO DEI COCKTAIL DI NUOVA CONCEZIONE OTTENUTI DAI VECCHI E NUOVI SHORT COCKTAIL ALLUNGATI CON ACQUE GASSATE O SPUMANTI CHE SI POSSONO SERVIRE A QUALSIASI ORA DEL GIORNO )

INGREDIENTI PRINCIPALI , PERCENTUALI E DISPONIBILITA'

OK Significa che HAI questo ingrediente - NO significa che NON hai questo ingrediente - Torna alla pagina degli ingredienti

GIN (NO)   CHARTREUSE GIALLA (NO)  

 

ALTRE INFORMAZIONI SUL COCKTAIL ALASKA

Bicchiere

Coppetta da cocktails

Ingredienti secondari

Nessuno

Gradazione

alcolico

Decorazioni

Nessuno

Internazionale

si

 

PREPARAZIONE DEL COCKTAIL ALASKA

Shakerare velocemente tutti gli ingredienti con del ghiaccio e successivamente versare nella coppetta da cocktail.Servite subito.


STORIA DEL COCKTAIL ALASKA

Un drink nato negli Stati Uniti all'inizio del secolo. Alaska è un cocktail a base gin ed è probabilmente la massima espressione di un drink a base chartreuse. Deciso nel tenore alcolico, ha aroma erbaceo e sapore fresco. Viene definito come cocktail classico, buon rilassante e ottimo digestivo.


APPROFONDIMENTO SUGLI INGREDIENTI DEL COCKTAIL ALASKA

Gin

Il gin è un distillato forte, chiaro, tipicamente incolore prodotto dalla distillazione di alcol ottenuto da grano, frumento ed orzo in cui vengono messe a macerare bacche di ginepro. Il nome del distillato deriva dal nome delle piante di ginepro che producono le bacche.

Il gin è stato elaborato per la prima volta in Olanda verso la metà del 1600 ad opera di un medico dell'università di Leyden, Francisco Della Boe, meglio noto come Franciscus Sylvius il cui intento era quello di trovare un rimedio per curare i soldati olandesi che si ammalavano di febbre nelle Indie Orientali. Dall'Olanda il gin si diffuse sempre più in Inghilterra la quale raggiunse l'apice della produzione allorché Guglielmo III di Orange nel 1690 vietò l'importazione di distillati stranieri, primo fra tutti il cognac degli acerrimi nemici francesi, favorendo così l'utilizzo delle eccedenze di cereali per la produzione di alcol da destinare alle distillerie di gin. La produzione divenne così importante che addirittura si arrivò ad utilizzare tale bevanda come parte del salario da destinare agli operai ; le conseguenze furono gravi ed importanti soprattutto dal punto di vista sociale per l'aumento del tasso di alcolismo nella popolazione più povera con importanti ripercussioni di ordine pubblico e di sicurezza. Il governo inglese tentò di porre rimedio con il Gin Acts ma senza esito.

Le bacche di ginepro danno al distillato un tipico profumo e sapore facilmente riconoscibile.

Il gin trova ampio uso nella preparazione di cocktail mentre è raro il suo consumo puro. Distillato tipico inglese e soprattutto londinese, la sua distillazione risale a diversi secoli ed in passato il consumo era molto più forte che adesso. Le marche più famose di "London dry gin" sono la Gordon's, la Tanqueray, la Bombay tutte prodotte in distillerie che si trovano nella città di Londra.

[Fonte Wikipedia]


Chartreuse Gialla

La chartreuse è un liquore prodotto in origine dai monaci certosini nelle cantine della certosa Grande Chartreuse, situata nelle prealpi della Chartreuse a Voiron, nel dipartimento dell'Isère nella Francia meridionale. Oggi il liquore è prodotto in una fabbrica nei pressi di Voiron, sotto la supervisione dei monaci della certosa.

La Chartreuse nacque nel 1605 quando i monaci certosini di Vauvert (Parigi), nel luogo dell'attuale Giardino del Lussemburgo, rinvennero un manoscritto con la formula di un elisir di lunga vita. A causa della sua complessità, la ricetta non venne prodotta, ma nel 1737, presso la grande certosa di Grenoble cominciarono a fare uno studio approfondito. Iniziarono quindi la produzione che rimase però limitata alle città vicine di Grenoble e Chambéry. Questo elisir è tutt'oggi commercializzato sotto il nome di "Elisir vegetale della Grande-Chartreuse"[2]. La Chartreuse verde venne invece elaborata nel 1764[3]. Durante la Rivoluzione francese i monaci, volendo conservare la ricetta, la diedero al farmacista di Grenoble, Liotard. La ricetta tornerà ai monaci alla sua morte nel 1816. La Chartreuse gialla fu commercializzata per la prima volta nel 1838.

I certosini vennero espulsi dalla Francia nel 1903, e la Chartreuse venne prodotta a Tarragona in Spagna fino al 1929, quando ritornò ad essere prodotta in Francia, a Fourvoir. Dal 1935, a seguito di una frana a Fourvoirie[3], il liquore viene prodotto a Voiron dove è situata la più lunga cantina di liquori al mondo (164 m). Dal 1990, data nella quale la distilleria di Tarragona venne chiusa, la Chartreuse è prodotta soltanto a Voiron. Investiti da questa missione dal loro ordine religioso, i certosini della grande certosa sono i soli a conoscere la famosa ricetta (in realtà solo due o tre di loro la conoscono realmente). Ancora oggi la formula è rimasta un mistero nonostante i moderni metodi di indagine.



 
 

 

Digicocktails vi consiglia di visitare:

Marco Ciofalo

 


Digicocktails.com non risponde di eventuali errori od omissioni e non si assume alcuna responsabilità su quanto in esso contenuto o di qualsiasi conseguenza, diretta o indiretta, derivante dall'uso dei dati contenuti in queste pagine.

Digicocktails.com è un marchio registrato di proprietà di Marco Ciofalo, tutti i diritti all'uso sono riservati. Il marchio può essere utilizzato solamente per creare un link al sito www.Digicocktails.com Per qualsiasi altro uso del marchio è necessaria un'autorizzazione scritta. L'intero contenuto di questo sito Web è tutelato da diritti d'autore.

Digicocktails.com di Marco Ciofalo :: P.Iva 05712080489

 

Cocktails
  Americano , Negroni , Alexander , Bacardi , Daiquiri Frozen Banana , Bellini , Black Russian , Bloody Mary , B&B , Buck's Fizz o Mimosa , Buck's Fizz o Mimosa , Champagne Cocktail , Caipiroska , Caipirinha , Cuba Libre , Daiquiri , French Connection , Garibaldi , Gibson , Gin Fizz , Gin Lemon , Godfather , Golden Cadillac , Godmother , Golden Dream , Grasshopper , Harvey Wallbanger , Horse's Nec , Irish Coffee , John Collins , Kir , Kir Royal , Manhattan , Manhattan Dry , Margarita , Martini Dry , Mojito , Pina Colada , Rossini , Rossini , White Lady , White Russian , Whisky Sour , Stinger , BullDog , B52 , Long Island Ice Tea , Angel Face , Apotheke , Abbey , Between The Sheets , Aviation , Spritz Veneziano , Bronx , Florida , Gin And French , Gin And It , Martini Sweet , Martini Perfect , Paradise , Parson's Special , Daiquiri Frozen Fragola , Texas Iced Tea , Cosmopolitan , Planter's Punch , Porto Flip , Rob Roy , Rose , Rusty Nail , Orgasm , Screwdriver , Shirley Temple , Adonis , Affinity , Alaska , Amaretto Colada , Acapulco Gold Colada , Amaretto Sour , Angel's Delight , Bahia , Baltimore Egg Nog ,
     
Follow >